App Immuni la tecnologia al servizio della salute pubblica

App Immuni

L’app Immuni è l’app ufficiale per le notifiche di esposizione al virus Covid-19 del governo italiano. Sviluppata dal Commissario Straordinario per l’Emergenza Covid-19, in collaborazione con il Ministero della Salute ed il Ministero per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione.

Come funziona l’app Immuni

Mentre il mondo intero è alla ricerca di un vaccino che possa arginare la pandemia del Covid-19, è necessario contenere la diffusione del virus.

La prima misura varata da tutti i governi del mondo, salvo qualche rara eccezione, è stata quella di relegare nelle proprie abitazioni gli abitanti di ogni città. Questo lockdown diffuso, se non generalizzato, ha comportato una ricaduta profonda sul sistema economico. Infatti, è stata l’unica misura che potesse arginare il diffondersi del virus patogeno.

Tuttavia, molti sono gli strumenti ed i modelli comportamentali adottati che ci stanno aiutando pian piano a venir fuori da questo periodo di crisi. Mascherine, distanziamento sociale, tamponi, disinfettanti, schermi, visiere, cartelli indicatori, campagne informative e quanto altro. La dimostrazione di ciò è percepibile dal calo verticale dei decessi, dal crollo dei contagiati e dall’aumento del numero delle persone guarite.

L’app Immuni, gratuita e sotto il controllo statale

Da quando è stata sviluppata, quest’applicazione è stata al centro di diverse linee di pensiero, attirando due categorie di persone, i sostenitori e gli scettici. A ben vedere, le persone che si sono dichiarate ostili, con molta probabilità, hanno basato la loro opinione su informazioni non sempre attendibili.

Una corretta informazione, infatti, potrà essere un importante contributo alla preziosa diffusione di questo strumento che, consente di arginare la diffusione del contagio, per la tutela della propria salute, ma anche, della propria famiglia e di tutta la collettività.

dati App Immuni

L’uso di Immuni è del tutto volontario, pertanto, non esiste nessuna costrizione da parte delle autorità. Né, tanto meno, è previsto un costo, poiché l’app è open source ed è stata sviluppata senza alcuno scopo di lucro.

Il suo funzionamento è, piuttosto semplice. Operando per la trasmissione dei dati, attraverso connessione Bluetooth a basso valore energetico, scambia informazioni attraverso codici casuali, in costante riproduzione, per segnalare immediatamente se si dovesse venire in contatto con persone a rischio Covid.

L’essere a rischio di questo virus è un’indicazione che si sceglie di dare o meno attraverso la propria app. Quando viene fatto il tampone, nel caso in cui l’esito risultasse positivo, la persona in questione sceglie se scaricare l’app e se registrarsi come positiva al virus.

Da qui nasce la “mappatura”. Scaricare l’app è un atto di grande responsabilità, che ogni persona positiva decide di dimostrare condividendo il suo stato. Ciò non significa rinunciare alla propria Privacy.

È sicura e rispetta la privacy

I realizzatori di questa applicazione, hanno prestato grande cura ed attenzione al rispetto della privacy.

Utilizzando la tecnologia del Bluetooth Low Energy, Immuni non interagisce con il GPS del telefonino né con altre applicazioni, che possano associare i codici prodotti con i dati identificativi della persona, e quindi, non è in grado di tracciare il percorso, né di inviare e conservare dati sensibili individuali.

App Immuni come funziona

I dati riguardanti i codici che marcano la segnalazione di persone positive al virus, vengono conservati per brevissimo tempo. Al massimo fino al 31 dicembre di quest’ anno per finalità di ricerca statistica e medica, a utilizzo e protezione pubblica.

Vogliamo sottolineare, infatti, che il personale che ha accesso a questi dati, appartiene interamente al corpo sanitario.

A cosa serve Immuni e come deve essere usata

Lo scopo di Immuni è di accentuare l’attenzione delle persone nel rispetto del distanziamento sociale, soprattutto nelle persone risultate positive al virus Covid-19.

Infatti, può capitare che, senza saperlo, veniamo a contatto con qualcuno contagiato e di conseguenza possiamo essere contagiati a nostra volta. In quel momento diventiamo a nostra insaputa, portatori asintomatici del virus e quindi, diffusori del contagio. Quello è il momento in cui entra in azione l’app di Immuni, lanciando messaggi all’utilizzatore, segnalando il pericolo di quel contatto ravvicinato se prolungato.

App Immuni Status

Ma può essersi determinata la circostanza per un contagio teorico e allora il messaggio che lancia l’app è di isolarsi chiamando il proprio medico di fiducia, il quale saprà dare tutte le indicazione medico-sanitarie al proprio assistito.

Immuni, dà la possibilità sia di archiviare i messaggi ottenuti o di cancellarli, sia di modificare, in ogni momento, il proprio stato (contagiato, guarito, medico contattato…).

L’utilità dell’app Immuni e la sua diffusione

L’obiettivo che gli sviluppatori hanno voluto darsi progettando l’app Immuni è stato quello di fornire un ulteriore strumento che potesse consentire alle persone di mantenere alto il livello di sicurezza nella gestione del distanziamento sociale.

Risulta quindi fondamentale, sul buon esito di questo lavoro di prevenzione, che il numero delle persone che scelgono di utilizzare Immuni scaricando l’app sul proprio telefonino sia sempre più alto. Pertanto, ogni azione mirata a fare chiarezza sulla sicurezza e l’utilità di Immuni contribuisce ad aiutare il superamento della pandemia e del momento difficile che stiamo affrontando.

Anche il nostro articolo si pone come contributo per la conoscenza del funzionamento e della sicurezza di questa Applicazione. L’obiettivo è fare chiarezza per far si che sempre più porsene possano fare la scelta giusta per la salute pubblica, salvaguardando comunque la propria privacy. Proprio per questo motivo, riportiamo appena sotto il link per il download dell’applicazione:

https://www.immuni.italia.it/download.html

2020-09-08T14:34:56+02:00 Redazione angolodeldiabetico.it
Hai trovato questo argomento interessante? Condividila ad un tuo amico a cui può tornare utile: