Fumo e diabete gestazionale

Fumo e diabete gestazionale

Da recenti studi è ormai noto che il fumo è in grado di provocare il diabete di tipo 2. Pare, infatti, che i fumatori abbiano una probabilità di ammalarsi di diabete di tipo 2, del 30-40% più alta, rispetto ai non fumatori. In questo articolo cercheremo di capire come fumo e diabete si influenzino tra loro, focalizzando particolarmente l’attenzione anche sul diabete gestazionale.

Fumo e rischi in gravidanza 

Alcune complicanze che i fumatori con diabete hanno più probabilità di sviluppare possono essere:

  • Patologie cardiache e renali;
  • Cattiva circolazione del sangue nelle gambe e nei piedi che può causare infezioni, piaghe;
  • Retinopatia (una malattia dell’occhio che può causare cecità);
  • Neuropatia periferica (danno ai nervi delle braccia e delle gambe che causa intorpidimento, dolore, debolezza e scarsa coordinazione).

Sigaretta Fumo Parodontite Diabete

In questi casi, smettere di fumare gioverà immediatamente alla salute. Le persone con diabete che smettono di fumare possono, inoltre, controllare meglio i livelli di zucchero nel sangue.

Per le donne, la scelta migliore sarebbe quella di smettere di fumare prima di decidere di avere un figlio e, a maggior ragione, se si è già in gravidanza. Se si è, infatti, in gravidanza, smettere di fumare aiuta a proteggere la salute di mamma e nascituro.

Tutti noi sappiamo, infatti, che il fumo può provocare importanti problemi di salute e patologie.

Anche solo stare vicino al fumo di sigaretta può causare problemi di salute sia alla mamma e al suo bambino.

In particolare, durante la gravidanza potrebbe verificarsi il diabete gestazionale che porta a complicazioni sia per la madre che per il bambino. 1

In alcuni casi il neonato potrebbe nascere prima, con qualche difetto o addirittura morire per la sindrome della morte improvvisa (SIDS). 

Il fumo può scatenare il diabete nelle donne in gravidanza?

Il diabete gestazionale è un tipo di diabete che può svilupparsi nelle donne in gravidanza, anche se queste ultime non ne erano affette prima. Ogni anno, negli Stati Uniti, si riscontrano casi di diabete gestazionale, con una percentuale che va dal 2% al 10% nelle gravidanze.

gravidanza

Il diabete gestazionale può aumentare, per la madre, il rischio di ipertensione durante la gravidanza e può far si che i bambini abbiano un peso superiore alla media. Il bambino ha, invece, maggiori probabilità di avere bassi livelli di zucchero nel sangue e di sviluppare il diabete di tipo 2 più avanti nel corso della sua vita. 2

Vi sono studi internazionali che dimostrano che, nelle donne in gravidanza che fumano, il rischio di sviluppare il diabete gestazionale aumenta fino al 50% in più rispetto alle non fumatrici.

Non bisogna, inoltre, dimenticare che il fumo durante la gravidanza è uno dei fattori di rischio più significativi per scarsi esiti del parto. 3

Il fumo in gravidanza può aumentare il rischio di diabete in età adulta?

Sebbene la relazione tra l’esposizione prenatale al fumo e gli esiti negativi nell’infanzia risulti ben studiata, le ricerche di possibili effetti avversi, che possono presentarsi nell’età adulta, sono più scarse e i risultati non sempre coerenti. 

In Svezia, è stato condotto uno studio, in cui è stato possibile studiare la relazione tra una donna che fuma durante la gravidanza e le possibilità che la sua bambina possa sviluppare il diabete gestazionale e l’obesità, in età adulta.

A condurre questa ricerca, pubblicata su “Diabetology”, è stata la dott.ssa Kristina Mattsson, dell’Università di Lund, in Svezia, e i suoi colleghi ricercatori negli Stati Uniti, come il dott. Matthew Longnecker, del National Institute of Environmental Health Sciences del North American Institutes of Health, nella Carolina del Nord.4

Diabete Tipo 1: novità e ultime ricerche scientifiche

Il team ha raccolto i dati a partire dal 1982 su un campione di 80.189 donne che hanno partorito almeno un bambino, in relazione alle loro abitudini di fumatrici. I risultati mostrano che delle loro figlie, 7.300 erano obese e 291 hanno, successivamente, sviluppato diabete gestazionale durante la gravidanza.4

Gli autori dello studio affermano che possono esservi dei meccanismi alla base dell’associazione fumo o anche solo esposizione al fumo sia prima che durante la gravidanza, e alterazione della regolazione dell’appetito e della sazietà. 

Gli studiosi aggiungono, inoltre, che il fumo può provocare cambiamenti nell’espressione genica del feto al punto da predisporre, in seguito, il bambino all’obesità o al diabete. 

Come smettere di fumare?

Chiedere aiuto: questo non significa essere debole. Risulta sempre utile chiedere ad un ex fumatore perché e come ha smesso di fumare. 

Essere specifici nelle richieste di aiuto: amici e familiari non sempre sanno come poterti aiutare. Rendi esplicito il tuo bisogno.

smettere di fumare

Evita situazioni stressanti: lo stress può spingere a voler fumare. Si può chiedere ad amici e familiari di tenere in considerazione quei fattori di stress, aiutando ad evitarli nelle occasioni di compagnia.

Dire “Grazie”: essere grati ha dei benefici anche per chi fuma e cerca di smettere. Gli studi dimostrano che essere grati può migliorare la salute fisica, quella mentale e l’autostima. Essere grati può anche ridurre lo stress.

Concentrarsi sulle persone che possono aiutare: trascorri del tempo con le persone che riescono a farti sentire bene con te stesso.

Investire nelle relazioni sociali.

Sostenere gli altri: il supporto è una strada a doppio senso. Fare qualcosa, per illuminare la giornata di qualcuno, crea uno stato di soddisfazione che può abbassare lo stress quotidiano. Condividere il proprio successo nello smettere di fumare può essere un grande stimolo e un supporto per gli altri a vincere la propria battaglia.

2020-01-24T16:59:26+01:00 Redazione angolodeldiabetico.it
Hai trovato questo argomento interessante? Condividila ad un tuo amico a cui può tornare utile: