Gestione del diabete: stai facendo tutto bene? Ecco 9 buone abitudini da seguire

Gestione del diabete: stai facendo tutto bene? Ecco 9 buone abitudini da seguire

gestione del diabete infografiche

Il diabete fa parte della tua vita?

In questo articolo vogliamo aiutarti a riassumere alcune delle azioni più importanti per gestirlo al meglio, al fine di poterle ricordare meglio.

Il diabete è una patologia e, come tale, altera diversi aspetti della quotidianità, l’umore, lo stile di vita e, ovviamente, lo stato di salute di chi ne è affetto.

Sei però sicuro di fare già proprio tutto ciò che può aiutarti a prevenirne le complicanze?

Ecco le 9 cose che dovresti fare per la gestione del diabete.

Investi pochi minuti e leggila attentamente, prendendo nota di ciò che non fa già parte delle azioni che svolgi quotidianamente; si tratta di accorgimenti che potrebbero davvero fare la differenza ed aiutarti a contrastare complicanze più fastidiose ed invalidanti!

Ecco i 9 aspetti che dovresti tenere sotto controllo per la gestione del diabete!

  1. CONTROLLO DELLA GLICEMIA
  2. IMPORTANZA DEI FARMACI E DELLA LORO ASSUNZIONE
  3. ALIMENTAZIONE
  4. ATTIVITÀ FISICA
  5. NUMERI, NUMERI, E ANCORA NUMERI!
  6. PIEDI
  7. OCCHI/VISTA
  8. DENTI e GENGIVE
  9. CONTROLLO DELL’UMORE

1.Controllo della glicemia

Il monitoraggio costante dei livelli di glucosio nel sangue è una delle cose più importanti da fare per valutare l’impatto dei diversi alimenti e dello stile di vita (attività fisica, ore di riposo, stress, etc…) sulla glicemia.

Questo passaggio è fondamentale perché l’alimentazione e le abitudini quotidiane hanno un impatto notevole a livello glicemico e la consapevolezza di come il proprio corpo reagisca agli stimoli che gli diamo e alle attività cui lo sottoponiamo è necessaria per il ripristino di una situazione di equilibrio dell’organismo. 

2.Importanza dei farmaci e della loro assunzione

L’assunzione corretta e regolare di farmaci come l’insulina e gli ipoglicemizzanti orali è indispensabile per la gestione del diabete..

E’ quindi importante conoscerne al meglio le modalità di assunzione (per ogni indicazione specifica o dubbio è indispensabile contattare il medico curante) e gli effetti che questi hanno sul nostro corpo, che vanno monitorati nel tempo.

Sapere quali siano gli effetti dell’assunzione dei medicinali per il diabete e quali siano i possibili effetti collaterali è infatti davvero importante per evitare importanti rischi.

Qualora si avvertano dei sintomi insoliti è bene avvisare subito il medico curante e prendere sempre nota di ciò che si vorrebbe approfondire con il proprio specialista di riferimento, in modo tale da non dimenticarlo nel corso della prossima visita.

3.Alimentazione e Diabete

L’alimentazione per la persona con diabete è fondamentale. Se si scopre di avere il diabete è consigliato rivolgersi ad un nutrizionista che, sulla base delle preferenze alimentari del paziente – e compatibilmente con l’indice glicemico dei vari cibi – potrà preparare un piano alimentare personalizzato  o fornire delle linee guida precise, che serviranno al singolo per scegliere come alimentarsi con la consapevolezza dei contenuti nutrizionali di ciò che viene assunto. Se vuoi saperne di più, ti consiglio di leggere alcuni dei nostri articoli sull’argomento che puoi trovare qui https://www.angolodeldiabetico.it/?s=alimentazione

4. Attività fisica e Diabete

L’attività fisica svolge un ruolo determinante sui livelli di glucosio nel sangue. Un impegno costante porterà sicuramente degli ottimi benefici non solo a livello fisico ma anche a livello di umore. Ecco alcuni dei principali consigli:

  • l’attività fisica migliora il compenso metabolico quindi le glicemie tendenzialmente si abbassano
  • non è indispensabile svolgere un’attività fisica intensa, si può svolgere anche un’attività più semplice (ad es camminare), ma è importante la regolarità
  • il diabete non deve essere visto come un ostacolo all’attività fisica, anzi. Grandi sportivi, come Monica Priore o Nacho (calciatore del Real Madrid) sono persone con diabete che  raggiungono grandissimi traguardi sportivi

5. Attenzione per i dati e i numeri

Attenzione costante ai numeri. E’ infatti importantissimo dare un significato ai numeri che risultano associati ai vari valori nelle analisi a cui vi sottoponete, capire l’intervallo entro cui ciascun valore dovrebbe essere e le implicazioni di ognuno di questi aiuta chi ha il diabete ad avere uno stile di vita migliore, più attento e scrupoloso.

Consigliamo quindi di tenere sotto controllo alcuni dei valori dati dalle tue ultime analisi, come ad esempio:

  • Il livello di A1C (emoglobina glicata, ovvero una forma di emoglobina che identifica la concentrazione plasmatica media del glucosio per un lungo periodo di tempo),
  • L’indice di massa corporea (il parametro che mette in relazione la statura di una persona e il suo peso utilizzato come indicatore per stabilire eventuali stati di sottopeso o sovrappeso),
  • La tua circonferenza addominale,
  • La tua pressione sanguigna minima e massima,
  • Il tuoi livelli di colesterolo
  • Il tuo livelli di creatinina (una sostanza chimica di rifiuto prodotta dal metabolismo muscolare, ritenuta un marcatore per avere un’indicazione sulla salute dei reni) e
  • Il tuo livello di albumina (una proteina prodotta dalle cellule epatiche i cui livelli vanno rilevati perché utili per predire un eventuale rischio cardiovascolare nelle persone con il diabete)

Sappiamo che tenere a mente tutti questi valori è molto difficile, ma per ordinarli e vederne l’andamento nel tempo può essere utile una tabella in cui, riga per riga, si indicano i vari valori e, colonna per colonna, le varie date e il numero che indica i livelli di quel valore nella data presa in esame.

Avrai quindi, per ogni riga, l’evoluzione di un determinato valore nel tempo e questa tabella potrebbe risultare utilissima anche per lo specialista che ti segue, che avrà una visione comoda ed immediata circa l’efficacia della terapia che ti ha prescritto.

6.Piedi e Diabete

Essendoci un potenziale rischio di infezioni e di lesioni ai nervi periferici, è importantissimo porre un’attenzione scrupolosa ai propri piedi.

Indossare calzature comode dovrebbe essere la regola quotidiana, così come quotidiano dovrebbe essere il monitoraggio dei piedi per verificare non ci siano tagli e piaghe.

L’idratazione dei piedi deve essere il primo, più semplice e più importante consiglio che vogliamo darti. Esistono prodotti innovativi che a differenza di quelli tradizionali non ungono e garantiscono una perfetta idratazione anche nelle persone anziane, che sono spesso soggette a problematiche ai piedi.

7.La vista e il Diabete

Le complicanze alla vista colpiscono, come noto,  gran parte delle persone affette da diabete. Identificare i potenziali effetti della malattia agli stadi iniziali può aumentare la possibilità di riuscire a prevenire e a gestirne al meglio alcune complicanze.

Se non sei mai andato dall’oftalmologo/oculista negli ultimi 12 mesi, ti consigliamo di prenotare una visita e di sottoporti a controlli periodici a distanza di almeno 6 – massimo 12 – mesi.

8.Denti, gengive e Diabete

La parodontite è una delle complicanze in cui possono incorrere le persone con diabete.

Un’alimentazione ricca di zuccheri, ovviamente, influisce, come probabilmente saprai,  sulla salute dei denti e delle gengive.

Il problema a livello gengivale è determinato anche dal fatto che, avendo difese immunitarie più basse, chi ha il diabete tende ad essere più vulnerabile allo sviluppo di infezioni e possiede una minore capacità di rispondere alle stesse.

Poiché la gengiva infiammata tende a ritirarsi (il fenomeno è noto come recessione gengivale), l’osso si demineralizza e il dente, pur rimanendo sano, rischia di cadere.

Quindi, oltre a porre estrema attenzione alla propria igiene orale, si rivela necessario fare visite di controllo regolari da un dentista, onde evitare di trovarsi a dover affrontare le conseguenze peggiori della parodontite (perdita dei denti, problemi di masticazione, dolori etc).

9.Stress e Diabete

Lo stress, oltre ad essere negativo per l’umore ed il benessere fisico di chiunque, può impattare notevolmente il diabete e fare salire la glicemia.  Infatti, è possibile che in queste condizioni il corpo secerna ormoni come l’adrenalina, il cortisolo, il glucagone e l’ormone della crescita, che tendono a fare alzare, di conseguenza, i livelli di zucchero nel sangue.

Sappiamo che per una persona con diabete è stressante provvedere a tutte le terapie e adottare uno stile di vita imperniato sul controllo costante di valori, cibo assunto, esercizio svolto, stato di salute della vista, dell’udito, dei piedi e della pelle.

Alcune persone riescono a gestire questa routine e ad accettare di avere una patologia anche grazie all’aiuto di alcune Associazioni che possano aiutarle a condividere le proprie esperienze. Se vuoi saperne di più, ti invitiamo a leggere questo articolo, dove troverai informazioni utili su questo tipo di Associazioni https://www.angolodeldiabetico.it/lassociazione-condivisione-esperienze-informazioni-portavoce-bisogni-delle-persone-diabete/)
infografica gestione diabete
Ricapitolando, tenere sotto controllo la glicemia, i valori delle analisi, l’alimentazione, le abitudini di vita, i segnali che manda il corpo e l’umore è fondamentale.

Con le adeguate terapie e con alcuni piccoli gesti quotidiani contribuirai a ridurre i rischi di complicanze..

Ricorda che l’informazione è fondamentale, perché senza informazione non possono esserci né cura né prevenzione.

Se pensi che questo articolo ti sia stato utile seguici sulla nostra pagina facebook (anchor link alla pagina) o, se pensi possa essere utile a qualcuno dei tuoi contatti condividilo!

 

 

2017-06-01T16:26:59+00:00 Redazione angolodeldiabetico.it
Hai trovato questa pagina interessante? Condividila ad un tuo amico a cui può tornare utile: