Gestire lo stress per un controllo ottimale della glicemia

Gestire lo stress per un controllo ottimale della glicemia

Il diabete può di per sé essere fonte di stress in chi si trova a dover gestire quotidianamente tutta una serie di attività che questa condizione comporta: controllo della glicemia, attenzione ad una dieta bilanciata, analisi periodiche. L’organismo risponde, infatti, a momenti particolari della vita, percepiti come di difficile gestione, manifestando timore ed ansia che possono, però, portare anche all’aggravamento del diabete stesso1.

Per questo motivo è bene mantenere sotto controllo lo stress che deriva dal diabete e dalla sua gestione, prevenendo possibili squilibri glicemici.

Quali effetti provoca lo stress in chi ha il diabete?

Lo stress provoca un innalzamento di alcuni ormoninell’organismo umano, come adrenalina, cortisolo, glucagone, in risposta alla condizione di ansia. Questi ormoni, però, fanno di conseguenza innalzare i livelli di glucosio nel sangue.

Lo stress quindi è un fattore negativo per chi ha il diabete, non solo a livello psicologico, ma anche a livello fisico, con un immediato riscontro sulla capacità di controllo della glicemia. Più si è stressati, più i valori glicemici saranno alterati e di conseguenza la gestione del diabete, compromessa, comporterà ulteriore ansia, come in una sorta di circolo vizioso.

Spesso, poi, la risposta delle persone a particolari condizioni di stress è anche di tipo alimentare: si mangia di più, eccedendo ad esempio con alcol e dolci, o magari semplicemente si presta minore attenzione al conteggio di calorie e carboidrati. E questo, naturalmente, peggiora la situazione.

L’esercizio fisico per ridurre lo stress

Ridurre lo stress è fondamentale per continuare a gestire la glicemia in maniera corretta e migliorare il proprio stato di salute; in particolare l’esercizio fisico può essere di aiuto per ripristinare un corretto equilibrio psicofisico. Tra le tecniche di gestione dello stress, lo yoga sembra essere la più efficace, anche secondo molti studi scientifici.

Le tecniche di meditazione, praticate ripetendo costantemente una parola o un suono, fissando intensamente un oggetto, oppure focalizzando l’attenzione sul ritmo della respirazione, o ancora ascoltando musica, aiutano a distendersi, sgomberando la mente dalle preoccupazioni. L’esercizio fisico, intanto, aiuta a rilassare i muscoli spesso contratti dallo stress, contribuendo a ridurre il livello di glucosio nel sangue, oltre a migliorare il tono psichico.

Questa disciplina, praticata con costanza, insomma, può aiutare a ridurre ansia e depressione, che indirettamente agiscono sul diabete, provocando gli scompensi glicemici di cui si è parlato.

In particolare lo yoga si è rivelato utile per ridurre i valori della glicemia a digiuno.

Chi pratica regolarmente esercizi di yogamostra, infatti, una riduzione dei livelli di zuccheri nel sangue e della pressione, oltre che dell’indice di massa corporea, dei valori del colesterolo e dei trigliceridi, come anche con altre attività sportive.

Ancora una volta, pertanto, l’esercizio fisico viene in aiuto nella gestione del diabete e delle sue complicanze!

2018-11-29T15:17:25+00:00 Redazione angolodeldiabetico.it
Hai trovato questa pagina interessante? Condividila ad un tuo amico a cui può tornare utile:

I prodotti correlati a questa tematica

Abbiamo ideato i prodotti Angolo del Diabetico ascoltando i vostri bisogni con l'intento di migliorare la quotidianità della tua vita e contrastare l'insorgenza delle complicanze del diabete. Se questo articolo è stato di tuo interesse, scopri i prodotti correlati con un semplice click.

  • Insulcheck

    Insulcheck®

    Dai una memoria alla tua penna

  • Glucosprint Plus®

    Integratore alimentare per il trattamento dell’ipoglicemia

  • Unistrip1™

    Strisce reattive per la misurazione della glicemia