Glicemia alta durante la notte: come evitarla?

Glicemia alta durante la notte

“Qual’è il giusto valore glicemico per passare la notte serenamente, senza avere il timore di rischiare il verificarsi di un’ipoglicemia notturna”? L’ISPAD (International Society for Child and Adolescent Diabetes) suggerisce come valori glicemici ideali, prima di coricarsi, quelli tra 80 e 140 mg/dl. Questo è il valore glicemico che si può verificare effettuando un controllo almeno 2/3 ore dopo la cena. In questo articolo, cercheremo di capire il motivo per cui i livelli di zucchero nel sangue aumentano di notte, come può impattare l’esercizio fisico svolto poco prima di dormire e quali sono i metodi ed i suggerimenti per mantenere un buon controllo glicemico.

Perché i livelli di zucchero nel sangue aumentano di notte?

Quando ti sdrai nel letto la sera, il livello di zucchero nel sangue è di 110 mg/dl, ma quando ti svegli la mattina, sale a 150. Perché succede questo?

Per capire come aumenta la glicemia durante la notte senza mangiare nulla, bisogna capire da dove proviene il glucosio e dove finisce quando si dorme. Durante il giorno, i carboidrati che mangiamo vengono convertiti in glucosio ed assorbiti nel flusso sanguigno. Parte di questo glucosio viene immagazzinato nel fegato per un uso successivo. Di notte, mentre dormiamo, il fegato rilascia glucosio nel flusso sanguigno.

Cosa succede se ti sei allenato nelle ore precedenti il sonno?

L’esercizio fisico fa, quasi sempre, scendere i livelli di glucosio nel sangue. Questo effetto può durare alcune ore. Se ti alleni nel pomeriggio, è importante adottare misure per ridurre il rischio di ipoglicemia durante la notte.

Queste misure dipenderanno dalla durata e dall’intensità dell’esercizio e dalle condizioni fisiche di colui che lo pratica. Alcune persone, di conseguenza, hanno bisogno di ridurre la dose di insulina a cena ed anche di assumere un carboidrato a lento assorbimento prima di andare a letto.

Come controllare i livelli di zucchero

Se i valori glicemici, prima di andare a dormire, risultano buoni, non è stata svolta alcuna attività fisica extra ed i valori glicemici non rientrano nei risultati desiderati la mattina successiva, diviene opportuno valutare la possibilità di regolare il regime insulinico.

Per questo motivo talvolta è indicato effettuare un controllo glicemico alle 3 del mattino.

  • Se i valori glicemici sono alti, sicuramente l’insulina a lento assorbimento va aumentata.
  • Se, invece, i valori di glucosio sono bassi o hai un’ipoglicemia durante la notte, sarebbe necessario, diminuirne la dose.

Glicemia e fenomeno dell’alba?

Intorno alle 3 del mattino, si verifica un aumento della glicemia. Tale fenomeno è noto come “fenomeno dell’alba”.

ore notturne glicemia

In questo caso, il fegato dovrebbe rilasciare abbastanza glucosio per sostituire quello utilizzato e l’insulina funziona come un messaggero per indicare al fegato le dosi di cui il nostro corpo necessità.

Tuttavia, se non c’è abbastanza insulina (come nel caso del diabete di tipo 1) o se c’è abbastanza insulina, ma non riesce a far arrivare il messaggio al fegato (come nel caso del diabete di tipo 2), anche il fegato inizia a rilasciare glucosio velocemente. Inoltre, i livelli di ormoni come il cortisolo iniziano ad aumentare durante la prima mattinata, il che può contribuire a una ridotta sensibilità all’insulina.

Cosa si può fare al riguardo?

Potresti pensare di modificare i tempi dei tuoi pasti, i tempi di assunzione dei farmaci o delle iniezioni di insulina per aiutare a prevenire il fenomeno dell’alba, tutto parlando col tuo medico o con il tuo diabetologo e trovando insieme la soluzione più opportuna.

Innanzitutto, sarebbe utile tenere un registro dettagliato di ciò che accade di notte ed al mattino, compresi i livelli di zucchero nel sangue, le abitudini alimentari, i farmaci o l’insulina e l’attività fisica.

14 modi per abbassare naturalmente i livelli di zucchero

Stile di vita

Più in generale, la glicemia alta si verifica quando il corpo non è in grado di trasportare efficacemente lo zucchero dal sangue alle cellule. Ci sono studi scientifici che riportano statistiche che danno come indicatore il dato dal 12% al 14%, in persone adulte, con diabete di tipo 2, mentre tra il 37% e il 38% vengono classificati come prediabetici. Negli Stati Uniti si pensa che il 50% di tutti gli adulti può avere il diabete oppure una condizione di prediabete.

Il controllo dei livelli dello zucchero nel sangue diviene fondamentale, quindi, proprio a livello preventivo del diabete e delle sue complicazioni. Vogliamo qui cogliere l’occasione per suggerire alcuni consigli generali, proprio in questo senso.

1 Esercitati regolarmente

L’esercizio fisico aumenta la sensibilità all’insulina ed aiuta i muscoli a ottenere zuccheri dal sangue. Questo può portare a bassi livelli di zucchero nel sangue.

2 Controlla l’assunzione di carboidrati

I carboidrati vengono scomposti in glucosio, che aumenta i livelli di zucchero nel sangue. Ridurre l’assunzione di carboidrati può aiutare a controllare la glicemia.

3 Aumenta l’assunzione di fibre

Assumere una quantità sufficiente di fibre può aiutare a controllare la glicemia e la fibra solubile è la più efficace.

4 Bevi acqua e rimani idratato

bicchiere acqua

Rimanere idratati può abbassare i livelli di zucchero nel sangue e aiutare a prevenire il diabete.

5 Implementa il controllo delle porzioni

Non esagerare con le porzioni di cibo. Mantieni il controllo sulle dimensioni, migliore sarà il controllo sui livelli di zucchero nel sangue.

6 Scegli cibi a basso indice glicemico

È importante scegliere cibi con un buon indice glicemico basso e controllare l’assunzione complessiva di carboidrati.

7 Controlla i livelli di stress

Controllare i livelli di stress attraverso l’esercizio e metodi di rilassamento come lo yoga aiuterà a livellare la glicemia.

8 Monitora i livelli di zucchero nel sangue

Controllare gli zuccheri e tenere un diario ti aiuterà a regolare cibi e farmaci per abbassare i livelli di zucchero.

9 Dormi bene e a sufficienza

Un buon sonno mantiene il controllo della glicemia e favorisce un peso sano. Dormire poco può disturbare importanti ormoni metabolici.

10 Mangia cibi ricchi di cromo e magnesio

Mangiare regolarmente cibi ricchi di cromo e magnesio può aiutare a prevenire carenze e ridurre i problemi di zucchero nel sangue.

11 Prova l’aceto di mele

aceto di mele

L’aggiunta di aceto di mele alla dieta può aiutare il tuo corpo in molti modi, incluso l’abbassamento dei livelli di zucchero nel sangue.

12 Sperimenta con l’estratto di cannella

È stato dimostrato che la cannella abbassa i livelli di zucchero nel sangue a digiuno e migliora la sensibilità all’insulina.

13 Mangia semi di fieno greco

Prova i semi di fieno greco. Sono facili da aggiungere alla tua dieta e possono aiutare a regolare i livelli di glucosio nel sangue.

14 Perdi un po’ di peso

Mantenere un peso sano ti aiuterà a controllare i livelli di zucchero nel sangue ed a ridurre il rischio di sviluppare il diabete. Per concludere sarà bene assicurarsi di consultare il proprio medico prima di apportare modifiche allo stile di vita e poter provare nuovi integratori. Questo è particolarmente importante se si hanno problemi a controllare la glicemia o si sta assumendo farmaci per abbassare i livelli di zucchero nel sangue.

2021-06-09T16:51:49+02:00 Redazione angolodeldiabetico.it
Hai trovato questo argomento interessante? Condividila ad un tuo amico a cui può tornare utile: