Neuropatia e piede diabetico: come riconoscerli e gestirli

Neuropatia e piede diabetico: come riconoscerli e gestirli

Chi ha il diabete lo sa bene: tenere sotto controllo i livelli di glucosio nel sangue serve innanzitutto ad evitare lo sviluppo di complicanze. Il diabete, infatti, può portare nel tempo a disturbi a lungo termine che possono interessare diversi organi ed apparati del corpo. In particolare, se la glicemia non è gestita in maniera ottimale e gli episodi iperglicemici si verificano con eccessiva frequenza, il rischio è di incorrere nella neuropatia diabetica, disturbo che può danneggiare i nervi 1, e che si manifesta principalmente con intorpidimento e dolore, localizzati in particolare a livello di mani e piedi.

Che cos’è la neuropatia diabetica e come si manifesta

Il termine neuropatia si riferisce a qualsiasi condizione che arrechi un danno alle cellule nervose. Queste cellule svolgono un ruolo fondamentale nella percezione del tatto e nella sensibilità di mani e piedi. Con l’espressione neuropatia diabetica, in particolare, ci si riferisce ad un danno alle fibre nervose direttamente correlato al diabete 2.

Secondo gli studi, gli elevati valori glicemici tipici della persona con diabete possono danneggiare i nervi nel corso del tempo. Con la neuropatia diabetica, infatti, si possono verificare inizialmente intorpidimento o formicolio circoscritto alle dita di mani e piedi, o, in alcuni casi, perfino esteso a tutte le estremità del corpo 2.

La neuropatia diabetica può, inoltre, indurre, oltre che una perdita di sensibilità agli insulti esterni, anche un dolore intenso, talvolta acuto o prolungato;  il dolore spesso compare in modo lieve all’inizio, ma può facilmente peggiorare in maniera progressiva, raggiungendo gambe e braccia. In questo modo, anche le più banali abitudini quotidiane, come il camminare o il dormire, possono risultare compromesse.

Circa il 60-70 % delle persone con diabete può sviluppare una neuropatia di questo tipo, che determina un peggioramento della qualità della vita e del benessere psico-fisico 3 .

neuropatie diabetiche

I diversi tipi di neuropatia diabetica

Esistono diversi tipi di neuropatia diabetica 3 :

  • periferica, in cui dolore e intorpidimento interessano principalmente le estremità del corpo, tra cui braccia, piedi, gambe, mani e dita dei piedi;
  • prossimale, con dolore e intorpidimento della parte superiore delle gambe, in particolare glutei, cosce e fianchi;
  • autonomica, in cui le lesioni ai nervi riguardano il sistema nervoso autonomo, deputato al controllo di funzioni come la risposta sessuale, la sudorazione, la funzione urinaria e quella digestiva;
  • focale, con perdita improvvisa della funzionalità nervosa, con conseguente dolore e debolezza muscolare.

La più frequente tra queste neuropatie è quella periferica,  che interessa mani e piedi o che, nei casi più gravi, si estende a tutte le estremità del corpo.

Come gestire la neuropatia diabetica

Le cellule nervose danneggiate, purtroppo, non possono essere rigenerate dal nostro organismo, tuttavia esistono ottimi rimedi di supporto nella prevenzione del danno nervoso ed in grado di alleviare il dolore associato alla neuropatia diabetica 1.

In primo luogo, una gestione ottimale della glicemia è fondamentale per evitare la progressione del danno nervoso: per questo, consultare il proprio medico o specialista di fiducia è essenziale per avere maggiore consapevolezza sui livelli ottimali di glucosio nel sangue ed operare il corretto monitoraggio delle possibili variazioni.

In secondo luogo è sempre corretto seguire una dieta sana e bilanciata, concepita specificatamente per il proprio stato di salute, ma anche associare un’attività fisica leggera, al fine di tenere sotto controllo la glicemia e, se necessario, riportarla entro limiti ottimali 1.

Alcune condizioni fisiche e cattive abitudini possono incidere negativamente su chi ha il diabete, tra i quali peso eccessivo e fumo, comportamenti che andrebbero prontamente corretti.

Smettere di fumare o recuperare il proprio peso forma, sono dei passi che, se compiuti, possono supportare la gestione del diabete e la prevenzione delle complicanze, tra le quali la neuropatia diabetica.
In particolare, nell’ambito di una dieta equilibrata, chi ha il diabete dovrebbe evitare alimenti ad alto contenuto di zuccheri, come bibite e bevande zuccherate, succhi di frutta, snack e caramelle, preferendo, invece, cibi ricchi di fibre, che possono favorire il controllo della glicemia, in particolare dopo i pasti.

neuropatie diabetiche

Anche mangiare cibi che contengono grassi “sani” (come olio d’oliva e noci) può contribuire ad una dieta bilanciata, preferendo, inoltre, proteine provenienti da carni “magre”, come di pollo e di tacchino e mangiando regolarmente verdure e proteine vegetali.

Alcune attività, come la fisioterapia o il nuoto, possono giovare nel trattamento della neuropatia diabetica; tuttavia,  mentre da esercizi leggeri si possono trarre dei benefici, andrebbero evitati sforzi intensi, che potrebbero provocare delle lesioni, non percepite a causa dell’intorpidimento delle terminazioni nervose.
Anche in questo caso, consultare un fisioterapista può aiutare chi ha il diabete a programmare esercizi specifici che possano affiancare la terapia.

L’attività fisica, tuttavia, può essere di supporto nella gestione del dolore, ma da sola non può curarlo.
Pertanto, poichè non è possibile risolvere il danno dovuto alla neuropatia, l’esercizio fisico rientra tra quelle pratiche che possono aiutare a gestire questa complicanza del diabete 2, tra le quali anche:

  • ridurre la glicemia
  • trattare il dolore tramite terapia farmacologica associata alla fisioterapia
  • osservare una dieta sana e bilanciata
  • controllare regolarmente mani e piedi per assicurarsi che non vi siano ferite o infezioni

neuropatie diabetiche

Prendersi cura di mani e piedi: una buona pratica per la gestione della neuropatia diabetica

Il danno alle terminazioni nervose che si può verificare in seguito al diabete è spesso fonte di dolore, ma frequentemente può influenzare la capacità di percepire il dolore ed indurre una perdita della sensibilità di mani e piedi, che non deve essere trascurata.

Prendersi più cura di piedi è essenziale per chi ha il diabete: questo significa innanzitutto controllare che essi non presentino tagli, piaghe, gonfiori anomali o altre lesioni, sia che si avverta o meno dolore 4. Tagli e piaghe, infatti, soprattutto se non vengono identificati tempestivamente, possono facilmente andare incontro ad infezioni, che, se non trattate adeguatamente, possono portare nei casi peggiori a gravi conseguenze, compresa l’amputazione.

Per la cura quotidiana dei piedi, è sufficiente seguire alcune buone pratiche 4, come lavare ogni giorno i piedi con acqua tiepida, asciugarli e tamponarli con cura dopo il lavaggio, applicare una lozione con azione idratante ed, infine, indossare scarpe comode e flessibili, che consentano ai piedi di muoversi liberamente ed evitino eventuali frizioni della pelle.
Chi ha il diabete, ad esempio, dovrebbe acquisire la buona abitudine di indossare scarpe nuove usandole poco alla volta, in modo che possano prendere progressivamente la forma del piede, senza causare bolle o escoriazioni a dita e tallone. Potrebbe, inoltre, essere utile rivolgersi al proprio medico per delle scarpe personalizzate o ortopediche, se quelle normalmente in commercio non si adattano bene ai propri piedi.

I piedi, infine, andrebbero sempre protetti con scarpe, pantofole o calzini, per prevenire eventuali lesioni.

Mantenere sotto controllo la glicemia per evitare danni ai nervi è il modo migliore per prevenire la neuropatia diabetica. Se, invece, questa si è già manifestata, è sempre bene seguire i consigli del medico su dieta, esercizio fisico e trattamenti. Non esistono cure risolutive per la neuropatia diabetica, ma alcuni rimedi e suggerimenti forniti in questo articolo possono aiutare a ridurre il disagio e il dolore associati a questa insidiosa complicanza del diabete.

2018-07-21T11:10:30+00:00 Redazione angolodeldiabetico.it
Hai trovato questa pagina interessante? Condividila ad un tuo amico a cui può tornare utile:

I prodotti correlati a questa tematica

Abbiamo ideato i prodotti Angolo del Diabetico ascoltando i vostri bisogni con l'intento di migliorare la quotidianità della tua vita e contrastare l'insorgenza delle complicanze del diabete. Se questo articolo è stato di tuo interesse, scopri i prodotti correlati con un semplice click.

  • neubetix

    Neubetix®

    Integratore alimentare specifico per l’equilibrio nervoso

  • neubetix rollon

    Neubetix® Roll-on

    Sollievo e freschezza in formato roll-on. È un cosmetico.