Il nutrizionista: un alleato nella prevenzione e nel supporto al trattamento del diabete

Il nutrizionista: un alleato nella prevenzione e nel supporto al trattamento del diabete

Il nutrizionista: un alleato nella prevenzione e nel supporto al trattamento del diabete

Il paziente con diabete non può non passare dall’ambulatorio del nutrizionista.

La dieta, infatti, è essenziale come prevenzione e supporto al trattamento del diabete.

Secondo la Società Italiana di Diabetologia:

• Il livello glicemico dipende anche, ma non solo, dai carboidrati (zuccheri) che vengono ingeriti con la dieta;

• L’introito di grassi va controllato per correggere la dislipidemia (n.d.r. alterazioni della quantità di lipidi circolanti nel sangue, in particolare del colesterolo, dei trigliceridi, dei fosfolipidi) spesso frequente nel diabete tipo 2;

• L’eccesso di peso corporeo, che contribuisce allo sviluppo del diabete tipo 2, va corretto con un introito di calorie inferiore alle calorie consumate.

La terapia dietetica è preferibile venga definita con un nutrizionista che, nell’impostare il suo programma, terrà conto di variabili come:

• Età;

• Tipo di diabete e sua terapia;

• Obiettivi di peso corporeo;

• Abitudini e preferenze alimentari;

• Disponibilità economiche;

• Svolgimento di attività fisica.

La dieta va, quindi, personalizzata e rivista periodicamente, in modo che sia quanto più sana e bilanciata, e questo vale per chi ha il diabete ma anche per chi non ha evidenti problemi di salute.

2016-08-12T02:53:10+00:00 Redazione angolodeldiabetico.it
Hai trovato questo argomento interessante? Condividila ad un tuo amico a cui può tornare utile:
-->