Piede diabetico: come scegliere la scarpa giusta per il proprio benessere

Piede diabetico: come scegliere la scarpa giusta per il proprio benessere

Una delle più comuni complicanze del diabete è il piede diabetico. Per evitarlo è essenziale anche prestare attenzione al tipo di scarpe che si utilizza.

L’uso di calzature non adeguate, infatti, è tra le cause più diffuse di pericolose lesioni al piede nelle persone con diabete. Indossare scarpe sbagliate quando si fa sport, può mettere ulteriormente a rischio i piedi, per i traumi che potrebbero causare, portando all’insorgenza del piede diabetico.

Naturalmente, l’attività fisica è altamente consigliata anche per chi ha il diabete e non bisogna rinunciarvi1, ma è necessario fare ancora più attenzione all’uso di scarpe comode.

Anche in questo caso il consiglio di uno specialista è sempre indicato, perché il controllo del podologo potrà rilevare se la persona con diabete ha un alto o un basso rischio di sviluppare il piede diabetico e consigliare il tipo di calzatura adeguato.

Infatti, chi ha un basso rischio di complicanza, può tranquillamente indossare anche le comuni scarpe da ginnastica, seguendo sempre però alcuni consigli. I soggetti a più alto rischio, che hanno già deformità del piede o presentano una neuropatia, devono invece iniziare subito ad indossare scarpe su misura.

Consigli per la scelta delle scarpe giuste

Per scegliere e usare le scarpe giuste è bene controllare sempre la tipologia di scarpa, l’adeguatezza rispetto alla forma del proprio piede, il modello, la fodera ed eventuali solette, che dovrebbero sempre essere morbide2.

Prima di indossare le calzature, inoltre, è sempre bene verificare la presenza di corpi estranei o cuciture fastidiose. Anche la scelta di una scarpa in pelle morbida, con allacciatura regolabile e punta adeguata aiuta a prevenire i problemi ai piedi. Le dita non devono mai toccare in punta e andrebbero preferite scarpe in tessuti naturali che si conformano meglio alla forma del piede, con suole antiscivolo e tacco basso, possibilmente con i lacci per regolare meglio la calzatura sul piede.

Così come le scarpe troppo strette, anche quelle troppo larghe possono generare dei problemi, causando frizione specie sul tallone. Infine, quando si comprano delle scarpe nuove, è buona norma calzarle per 20 minuti due volte al giorno e controllare poi i piedi per verificare che non causino vesciche o lesioni.

La prevenzione di lesioni ai piedi e del piede diabetico non può essere dissociata dal controllo costante della glicemia3, dalla corretta terapia, dalla dieta bilanciata e dall’esercizio fisico moderato per tenere sotto controllo i livelli di glucosio nel sangue: per questo la quotidiana cura e igiene dei piedi e l’attenzione nella scelta delle calzature corrette, sono tanto importanti quanto le altre buone pratiche per la gestione del diabete.

2018-11-29T15:15:37+00:00 Redazione angolodeldiabetico.it
Hai trovato questa pagina interessante? Condividila ad un tuo amico a cui può tornare utile:

I prodotti correlati a questa tematica

Abbiamo ideato i prodotti Angolo del Diabetico ascoltando i vostri bisogni con l'intento di migliorare la quotidianità della tua vita e contrastare l'insorgenza delle complicanze del diabete. Se questo articolo è stato di tuo interesse, scopri i prodotti correlati con un semplice click.

  • Skinbetix®

    La schiuma ideale per l’idratazione e la cura del piede

  • Attiva® Plus

    Adatto per le alterazioni del tessuto cutaneo

  • Difoprev

    Difoprev®

    Sistema brevettato per il piede delle persone con diabete