Diabete e psicologia: un ciclo di incontri per imparare a gestire il diabete infantile

Diabete e psicologia: un ciclo di incontri per imparare a gestire il diabete infantile

Hai mai pensato che il diabete possa influenzare la persona non soltanto a livello fisico? L’aspetto psicologico è uno degli elementi più delicati nella vita di chi ha il diabete. Pur non trattandosi di una vera e propria complicanza, se non gestita adeguatamente, la componente emotiva e psicologica può creare varie difficoltà nell’affrontare la quotidianità, soprattutto durante l’esordio della malattia e specialmente in bambini ed adolescenti.

Difficoltà che possono essere, spesso, fonte di preoccupazione oltre che per il giovane con diabete, anche per i suoi genitori. Il timore che possano verificarsi nel bambino e nel giovane episodi di ipoglicemia, o il senso di colpa che può insorgere in un padre e una madre quando la gestione della glicemia e della malattia non sono ottimali, possono essere per il genitore fonte di sconforto e, nei casi più gravi, portare perfino ad ansia e depressione.

Affrontare il diabete senza paura

A queste emozioni, può aggiungersi l’incertezza verso il futuro di un figlio o una figlia con diabete o la preoccupazione che possa non riuscire a relazionarsi in contesti in cui è da solo, come lo sport e la scuola, stati d’animo che si esprimono nel desiderio insistente del genitore di garantire al giovane una vita il più possibile normale e nella smania di dover avere sempre tutto sotto controllo.

Sono queste le premesse che hanno spinto l’ente milanese Il Ruolo Terapeutico ad organizzare e promuovere il progetto “Caro diabete infantile, non ci fai (più) paura”.

Il supporto emotivo degli incontri

Il progetto prende vita con un ciclo di 4 incontri, un vero e proprio percorso di supporto emotivo rivolto ai genitori di minori con diabete di tipo 1.

L’obiettivo pratico dell’iniziativa è rispondere ai bisogni di questi genitori, offrendogli uno spazio di ascolto e permettendogli di incontrare altre persone che condividono la loro stessa situazione, stimolando lo scambio di conoscenze e racconti e favorendo l’apprendimento di nuove soluzioni e strategie proprio a partire dalle esperienze degli altri.

Psicologia e diabete

Gli incontri, la cui partecipazione è gratuita, si terranno a Milano ogni giovedì dalle 19 alle 21 a partire dal 15 Marzo presso il centro sito in via G. Milani, 12 (MI), per un totale di quattro incontri che rispetteranno il calendario seguente:

Giovedì 15 marzo 2018. Voce ai genitori: ascolto e condivisione delle esperienze. Si tratta di una prima occasione di conoscenza e di scambio tra i partecipanti all’iniziativa.

Giovedì 29 marzo 2018. Dire l’indicibile: parlare di emozioni. Il focus è sulle emozioni, con il fine di farle emergere e supportarle, attraverso il sostegno del gruppo e del suo conduttore.

Giovedì 12 aprile 2018. Imparare a gestire il sovraccarico psicofisico. La cura di un figlio diabetico si può accompagnare ad una serie di difficoltà la cui gestione risulta essere fondamentale per affrontare in modo più sereno la quotidianità.

Giovedì 26 aprile 2018. Qualcosa è cambiato: come affrontare questo nuovo adattamento? La diagnosi di diabete giovanile costituisce un punto di rottura con una fase precedente ed è importante adattarsi al meglio a questo cambiamento.

Angolo del Diabetico, da sempre in prima linea nel supporto alla quotidianità delle persone con diabete, è lieta di invitarvi a questo bellissimo evento.

Per informazioni e iscrizioni basta mandare una mail all’indirizzo ilruoloterapeutico@fastwebnet.it o chiamare il numero 02.70.63.64.57.
Tutte le altre informazioni sono disponibili consultando il sito web dell’evento, ilruoloterapeutico.it

2018-03-08T18:33:43+00:00 Redazione angolodeldiabetico.it
Hai trovato questo argomento interessante? Condividila ad un tuo amico a cui può tornare utile: