Prevenzione del piede diabetico: una guida quotidiana e facile

Prevenzione del piede diabetico: una guida quotidiana e facile

Prevenzione del piede diabetico: una guida quotidiana e facile

Il diabete può provocare, a lungo andare, una diminuzione della sensibilità ai piedi e di conseguenza, ci si può non accorgere tempestivamente di una lesione – bruciatura, ferita, abrasione- andando così incontro a un aggravamento che può avere serie conseguenze.

Possono, inoltre, fare la loro comparsa problemi di circolazione sanguigna, a causa della perdita di elasticità delle arterie. Questo fattore sicuramente non facilita la guarigione, ma anzi aumenta la possibilità di infezioni.

Tuttavia, sono numerose le ricerche che dimostrano quanto la messa in atto di determinate misure di prevenzione volte a mantenere la pelle sana e a ridurre il rischio di traumi, diminuisca considerevolmente nelle persone con diabete le complicanze agli arti inferiori.

Di seguito ti una guida quotidiana e facile per la cura dei piedi:

Consigli per prenderti cura dei tuoi piedi

Igiene  

  • Lava quotidianamente i piedi con acqua tiepida e un sapone neutro; asciugali con cura.
  • Soprattutto se la pelle si presenta secca e disidratata, applica più volte al giorno – la sera prima di coricarti è un toccasana – prodotti specifici per chi ha il diabete, ovvero non grassi e oleosi.
  • Esamina i piedi con attenzione e rileva ogni minima variazione: callosità, ferita, spaccatura, vescica, arrossamento, colorazione anormale. Chiedi, quindi il parere del tuo medico curante. 

Unghie

  • Dopo la doccia o il bagno, dedicati a una leggera pedicure. Lima il bordo dell’unghia con una lima smerigliata, sempre nella stessa direzione.
  • Non utilizzare un tagliaunghie o qualsiasi altro strumento tagliente.
  • Se le tue unghie sono spesse, incarnite o hanno una forma anormale, consulta un podologo evitando il fai-da-te, che potrebbe arrecarti danni. 

Calli

  • Dopo la doccia o il bagno, utilizza sulla pelle umida una pietra pomice umidificata o una lima adatta per l’esfoliazione. Sfrega dolcemente, sempre nello stesso senso. Non provare a tagliare o a limare completamente le callosità. Sono procedure che richiedono tempo e che vanno ripetute con costanza e regolarità.
  • Non applicare mai prodotti che non siano stati raccomandati/consigliati dal tuo farmacista di fiducia o dal tuo medico curante. Chiedi sempre un loro consiglio prima di affrontare qualsiasi trattamento.

Scarpe e calze 

  • Indossa calze specifiche per chi ha il diabete, che garantiscano la corretta circolazione. Cambiale ogni giorno, dopo un accurato lavaggio e ispezione dei piedi.
  • Scegli scarpe comode e confortevoli. La suola deve essere morbida ed elastica e la parte di tallone non deve eccedere di 5 cm.
  • Prima di calzare un paio di scarpe, controlla con la mano che non siano presenti corpi estranei che potrebbero ferirti; ripeti la stessa operazione durante una passeggiata in montagna, in campagna o sulla spiaggia.
  • Attento anche alle cuciture delle calzature che non devono in alcun modo arrecare danno al piede.
  • Non camminare mai a piedi nudi, soprattutto nei luoghi pubblici, come piscine, docce ecc.
  • Consulta un podologo o un ortopedico per avere un consiglio specialistico sulle calzature più adatte a te.

 Lesioni

  • Se durante l’igiene quotidiana o dopo una passeggiata, ti accorgi di avere una ferita, lavala con dell’acqua salata, coprila con una garza sterile che non sia stretta e recati immediatamente dal tuo medico curante o al Pronto Soccorso, specificando agli operatori che hai il diabete.
  • Se i piedi sono freddi, a causa della scarsa circolazione, non utilizzare borse dell’acqua calda e non appoggiarli a fonti di calore, rischieresti di scottarti senza accorgertene. Piuttosto, cerca di attivare la circolazione ruotando le caviglie.

Ricorda sempre di far esaminare i piedi al tuo medico curante, al diabetologo o allo staff infermieristico del centro presso cui sei in cura, quando hai il minimo dubbio che sia in atto un’infezione, se riscontri particolare secchezza degli arti o rilevi una qualsiasi anomalia.

Svolgi, inoltre, periodicamente gli esami volti a sondare la presenza di neuropatie.

2016-07-11T08:47:17+00:00 Redazione angolodeldiabetico.it
Hai trovato questa pagina interessante? Condividila ad un tuo amico a cui può tornare utile:

I prodotti correlati a questa tematica

Abbiamo ideato i prodotti Angolo del Diabetico ascoltando i vostri bisogni con l'intento di migliorare la quotidianità della tua vita e contrastare l'insorgenza delle complicanze del diabete. Se questo articolo è stato di tuo interesse, scopri i prodotti correlati con un semplice click.