Prevenzione e gestione del Prediabete

Prevenzione e gestione del Prediabete

Il prediabete è una situazione da tenere sotto controllo in cui i livelli di zucchero nel sangue sono più alti del normale, ma non hanno ancora raggiunto un livello tale da consentire la diagnosi di diabete di tipo 2. Negli Stati Uniti, 88 milioni di adulti (ancor più di 1 su 3) hanno il prediabete e più oltre l’80% di loro non sa di averlo, situazione non molto dissimile del resto del mondo occidentale. Il prediabete espone le persone ad un rischio maggiore di sviluppare in seguito il diabete di tipo 2, patologie cardiache o ictus. Il National Diabetes Prevention Program ha sviluppato un programma che può aiutare a modificare lo stile di vita per prevenire o ritardare l’insorgenza del diabete di tipo 2.

Quali sono le cause che portano al prediabete?

cause prediabete

Il pancreas produce un ormone chiamato insulina che agisce come una chiave che consente allo zucchero nel sangue di entrare nelle cellule del corpo per essere utilizzato da loro per produrre energia. Se si ha il prediabete, le cellule del corpo non rispondono normalmente all’insulina. 

Per cercare di far sì che le cellule rispondano correttamente, il pancreas produce più insulina, ma il pancreas stesso non è in grado di tenere il passo ed i livelli di zucchero nel sangue aumenteranno di conseguenza. Questo comporta la condizione per il prediabete e se non gestito lo sviluppo del diabete di tipo 2 più avanti nella vita.

Quali sono i sintomi ed i fattori di rischio?

Si può avere il prediabete per anni senza alcun sintomo evidente. Spesso, il prediabete non viene proprio rilevato fino a quando non si sviluppano seri problemi di salute, come quelli che comporta una diagnosi di diabete.

sintomi e fattori rischio prediabete

È importante parlare con il proprio medico e controllare i livelli di zucchero nel sangue se si ha uno dei rischi considerati fattori per il prediabete, tra cui:

  • Essere sovrappeso.
  • Avere 45 anni o più.
  • Avere un genitore o un fratello o una sorella con diabete di tipo 2.
  • Fare attività fisica meno di tre volte a settimana.
  • Avere mai avuto il  diabete gestazionale (diabete durante la gravidanza) o aver dato alla luce un bambino del peso maggiore di 4 chilogrammi.
  • Avere la sindrome dell’ovaio policistico.

Come si tratta e come si può prevenire il prediabete?

Le regole fondamentali per prevenire il prediabete sono quelle di evitare uno stile di vita sedentario praticando regolarmente esercizi fisici e perdere il peso in eccesso. L’obiettivo principale di ogni trattamento del prediabete è quello invertirlo ed impedirne la progressione verso il diabete.

prevenire prediabete

La dieta e l’attività fisica sono cruciali

Per invertire il prediabete, l’ottimale sarebbe svolgere attività fisica di un’ora al giorno, ma il minimo sarebbe di esercitare 30 minuti al giorno per un minimo di 5 giorni a settimana.

L’esercizio aerobico può essere integrato con esercizi di costruzione muscolare (idealmente con il peso corporeo, come push-up, sit-up, salti, pull-up), per aumentare la massa muscolare; aumentare la massa muscolare ha effetti benefici su persone di tutte le età e condizioni. L’obiettivo è abbassare la glicemia basale a 100 mg/dl. 

Per la perdita di peso, la priorità è la dieta. Quando si ha il prediabete, si dovrebbe pensare alla dieta come una trasformazione a lungo termine. Molte persone mangiano in modo improprio a causa di problemi di ansia o depressione, mancanza di tempo o mancanza di conoscenze sulla corretta alimentazione.

La cosa più importante è ridurre a zero anche il consumo di zuccheri aggiunti, comprese soprattutto bibite e altre bevande zuccherate (anche i succhi, anche quelli che sono frutta al 100%), oltre a pasticcini, dolci e altri alimenti di questo tipo.

Vi è anche un’altra priorità da porre e non trascurare che è quella di rinunciare al tabacco se si è un fumatore e limitare il consumo di alcol.

consumo alcol limitato prediabete

Le sane abitudini potrebbero diminuire la necessità dei farmaci antidiabetici?

Alcune persone con questa problematica, usano (sotto prescrizione medica) un farmaco antidiabetico orale, la metformina, anche se non dovrebbe mai essere un’unica strategia per il trattamento del prediabete, ma piuttosto complementare al cambiamento dello stile di vita e alla perdita di peso.

Per concludere, le regole d’oro per prevenire il prediabete possono essere riassunte adottando uno stile di vita sano:

  • esercizio fisico frequente;
  • evitando la sedentarietà;
  • mangiando sano, con molta verdura, pesce, carne e uova con moderazione, noci e olio d’oliva;
  • un riposo adeguato, con un modello di sonno di 7 ore notturne.
2021-11-26T17:56:06+01:00 Redazione angolodeldiabetico.it
Hai trovato questo argomento interessante? Condividila ad un tuo amico a cui può tornare utile: