Prurito cutaneo, pelle e diabete

prurito cutaneo pelle diabete

Un particolare sintomo che può indicare la presenza di diabete nel nostro fisico è la costante sensazione di prurito cutaneo in maniera diffusa. 1

Nel tempo questa fastidiosa sensazione di prurito si può trasformare in un formicolio o, addirittura, in un intorpidimento delle mani e dei piedi, accompagnato da bruciore o dal gonfiore.

Come riconoscere il diabete

Quando il nostro corpo comincia ad essere incapace di produrre insulina o di utilizzare efficacemente questo ormone, allora sappiamo di avere una forma di diabete. 

Esistono due i tipi di diabete di tipo 1 e di tipo 2, la loro sintomatologia è molto simile e, per prevenirli è necessario saper riconoscere i segnali che il nostro corpo ci trasmette.

perdita di pesoInfatti, il diabete, come qualsiasi altra patologia, ha una serie di sintomi che possono fungere da segnali d’allarme per poter rilevare la sua presenza in anticipo. 

Nel caso in cui percepiamo un’esagerata necessità di bere acqua e di urinare, se subiamo una repentina perdita di peso o ci sentiamo particolarmente stanchi senza una ragionevole causa, è il momento di metterci in allarme e adottare subito un atteggiamento di cautela verso il nostro stato di salute. 

È opportuno procedere al più presto con i controlli medici e tutte le analisi del caso.

Tuttavia non sempre il diabete si manifesta con questi sintomi e talvolta presenta altri segnali fisici come:

  1. Visione offuscata e cecità
  2. Infezioni
  3. Vomito e mal di stomaco 
  4. Prurito corporeo.

COMPLICANZE DELLA PELLE

Il diabete può colpire qualsiasi parte del corpo, compresa la pelle. 

È stato calcolato che fino al 33% delle persone con diabete ha una complicanza nello stato di salute della pelle causata da questa patologia. 2

Fortunatamente, è possibile prevenire o trattare facilmente la maggior parte delle condizioni della pelle se rilevate precocemente.

malattie della pelle

Alcuni di questi problemi sono disturbi della pelle che chiunque può avere, ma sono più diffusi tra le persone con il diabete. 

Includendo le diverse infezioni derivanti da batteri e funghi, le problematiche sono più ampie come la dermopatia diabetica, la necrobiosi lipoide diabetica, le vesciche diabetiche e la xantomatosi eruttiva.

LE MALATTIE DELLA PELLE IN GENERALE

Infezioni da batteri

Esistono diversi tipi di infezioni da batteri nelle persone con diabete:

  • Porcili (infezioni delle ghiandole palpebrali)
  • Foruncoli
  • Follicolite (infezione dei follicoli piliferi)
  • Carbonchi (infezioni più profonde della pelle e dei tessuti sottostanti)
  • Infezioni intorno alle unghie

Di solito, i tessuti infiammati sono caldi, gonfi e rossastri e fanno male. Diversi organismi possono causare infezioni. I batteri più comuni sono gli stafilococchi. 3

pelle e diabeteAi giorni d’oggi, tuttavia, queste infezioni  non sono più pericolose, specialmente per le persone con diabete, grazie agli antibiotici e alla possibilità di tenere sotto controllo la glicemia.

Infezioni fungine

Le infezioni fungine nelle persone con diabete sono spesso dovute a Candida albicans. Questo fungo simile al lievito può causare eruzioni cutanee che causano prurito, in zone umide e rossastre, circondate da piccole vesciche e squame. 

Formicolio

Il prurito localizzato è spesso causato proprio dal diabete. La causa può essere un’infezione da lievito, pelle secca o cattiva circolazione. 

Potrebbe essere una buona soluzione a questo tipo di problema limitare la frequenza dei bagni, in particolare quando l’umidità è bassa, usando un sapone delicato e applicando una crema per la pelle dopo il bagno.

CONDIZIONI DELLA PELLE LEGATE AL DIABETE E AL PRURITO

Il prurito cutaneo è uno dei problemi che riguardano stati patologici della nostra pelle quando si ha il diabete. Per una corretta prevenzione è utile essere pronti a riconoscere le più frequenti condizioni della pelle che si riscontrano in genere nelle persone con diabete. 4

Acanthosis nigricans

L’acanthosis nigricans è una condizione in cui vi sono macchie in rilievo di aspetto marrone sui lati del collo, delle ascelle e dell’inguine. A volte escono anche su mani, gomiti e ginocchia.

Dermopatia diabetica

La dermatopatia si presenta spesso come macchie squamose marroni. Questi punti possono essere ovali o circolari e possono, talora, essere confusi con le macchie legate all’età. Le macchie non fanno male, né si aprono o danno prurito. La dermatopatia è innocua e non richiede cure. 5

Necrobiosi diabetica del lipoide

La necrobiosi emerge spesso come un’area opaca, rossastra ed elevata. Dopo un po’ di tempo, sembra una cicatrice luminosa con un bordo viola. A volte provoca prurito e dolore. 

Reazioni allergiche

Le reazioni allergiche cutanee possono verificarsi come reazione a farmaci quali insulina o ipoglicemizzanti orali per il diabete. 

Xantomatosi eruttiva

La xantomatosi eruttiva è un’altra condizione causata dal diabete incontrollato. Consiste in dilatazioni cutanee di colore giallastro-rosso e, a volte, causano prurito. Questa condizione si verifica più spesso sul dorso di mani, piedi, braccia, gambe e glutei.

Sclerosi digitale

A volte le persone con diabete hanno la pelle tesa, spessa e cerosa sul dorso delle mani. Spesso anche la pelle delle dita dei piedi e della fronte si ispessisce. Le articolazioni delle dita diventano rigide e non possono muoversi come dovrebbero. Raramente, anche le ginocchia, le caviglie o i gomiti diventano rigidi.

COSA POSSIAMO FARE PER CONTROLLARE IL PRURITO CUTANEO?

L’idratazione della pelle con prodotti emollienti o idratanti, sotto forma di lozioni che ne facilitano l’applicazione, è essenziale per rafforzare la funzione di barriera della pelle. 

In particolare, vi sono prodotti a base di urea, ingredienti attivo che protegge i due strati più esterni della pelle: il derma e l’epidermide. 

L’urea raggiunge un’idratazione profonda perché si fissa allo strato corneo della pelle e favorisce l’esfoliazione con una desquamazione naturale. 

Un altro componente essenziale per prendersi cura della pelle in caso di prurito è la glicerina in quanto attira acqua ed umidità.

Una buona idratazione con lozioni specifiche per controllare il prurito dovrebbe sempre essere accompagnata da un’igiene adeguata con prodotti progettati per la pelle sensibile con l’obiettivo di ridurre sia il prurito che la secchezza della pelle stessa.

idratazione

A questo proposito, molti dermatologi formulano le seguenti raccomandazioni:

  • Usare saponi neutri che non contengano ingredienti alcalini;
  • Scegliere la doccia anziché il bagno;
  • Durante l’igiene quotidiana, cercare di riscaldare l’acqua;
  • Evitare l’umidità eccessiva e asciugare bene la pelle dopo la doccia; 
  • Non esporsi per lunghi periodi alle radiazioni solari e utilizzare creme solari a seconda del tipo di pelle;
  • Indossare abiti leggeri e tessuti naturali come il cotone, indipendentemente dai capi elastici;
  • Ridurre o eliminare il consumo di cibi piccanti e bevande alcoliche.

Un attento e periodico controllo medico, con adeguati screening, una buona cura della nostra pelle e uno stile di vita adeguato al nostro convivere con il diabete si rivela fondamentale nella prevenzione delle molte complicanze che ne possono derivare, in cui il prurito risulta essere un problema conseguente e a volte anzi un campanello d’allarme che ci mette all’erta sulle situazione patologiche che stanno per determinarsi nel nostro fisico.

 

2019-10-18T17:05:37+00:00 Redazione angolodeldiabetico.it
Hai trovato questo argomento interessante? Condividila ad un tuo amico a cui può tornare utile:

I prodotti correlati a questa tematica

Abbiamo ideato i prodotti Angolo del Diabetico, ascoltando i vostri bisogni con l'intento di migliorare la quotidianità della tua vita e contrastare l'insorgenza delle complicanze del diabete. Se questo articolo è stato di tuo interesse, scopri i prodotti correlati con un semplice click.