Si può fare sport con il diabete? Ecco le indicazioni da seguire

Si può fare sport con il diabete? Ecco le indicazioni da seguire

fare sport con il diabete

Iniziamo col dare subito una risposta a questa fatidica domanda: fare sport con il diabete si può. Aggiungiamo però una piccola clausola: si può fare sport con il diabete, a patto di pianificare la propria attività fisica e la propria dieta in funzione di questo.
Ecco quindi alcuni utili suggerimenti che dovrebbero aiutare chi ha il diabete a prepararsi a praticare sport, sia che si tratti di bambini che di adulti.

Bisogna sempre ricordare che una diagnosi di diabete non è un ostacolo alla vita di tutti i giorni e che questa condizione può essere affrontata e gestita al meglio prestando una maggiore attenzione alla nostra routine quotidiana.
Anche praticare sport o esercizio fisico è perfettamente possibile e per nulla controindicato; per le persone con diabete, inoltre, il consiglio del medico o dello specialista di riferimento prima di approcciarsi all’attività sportiva può essere una fonte per ottenere utili informazioni ed eventuali rassicurazioni.

fare sport con il diabete

Sport e diabete: i suggerimenti per gli adulti

Mettere alla prova se stessi è fondamentale nello sport come nella vita e per una persona con diabete questo è ancora più vero. Infatti, in questo caso, monitorare i livelli di glucosio nel sangue prima, durante e dopo l’esercizio fisico è essenziale per evitare spiacevoli episodi di ipoglicemia.

L’auto-monitoraggio della glicemia permette di essere consapevoli delle variazioni nei valori del glucosio sanguigno durante l’attività sportiva, per poter prontamente intervenire con integratori o altri rimedi in caso di necessità.

Chi utilizza un sistema per l’infusione di insulina, inoltre, dovrebbe assicurarsi che le attrezzature sportive non interferiscano con l’attività di questo dispositivo; in caso di dubbi è sempre utile consultare il proprio medico o specialista di riferimento per avere consigli in merito a questo aspetto specifico.

Un altro elemento basilare per uno sportivo e, in particolar modo, per chi pratica sport ed ha il diabete, è l’ alimentazione: ad esempio, potresti aver bisogno di spuntini extra prima, durante o dopo la pratica sportiva.
Assicurati, quindi, di portare con te snack e acqua, ovunque tu stia esercitando.

Quando pratichi sport, è importante che tu abbia con te tutto il necessario per seguire la tua terapia, comprese le informazioni su chi contattare in caso di emergenza. Si tratta del resto di semplici precauzioni in grado di consentire a chi ti sta intorno di soccorrerti in caso di malore, dovuto, ad esempio, ad episodi di ipoglicemia.
Ricordati di comunicare sempre all’allenatore o ai compagni di allenamento che hai il diabete, per allertarli nel caso dovessi sentirti male. Non c’è nulla di cui vergognarsi, quindi non nasconderlo.

Inoltre, non somministrare insulina nella parte del corpo che sta per essere attivamente allenata, poiché questo può accelerare l’effetto ipoglicemizzante dell’iniezione.

Se noti qualcosa che non va, interrompi l’attività! Se dovessi iniziare ad avvertire i sintomi dell’ipoglicemia, non devi forzare il tuo organismo, ma devi fermarti e riposare. Nella maggior parte dei casi, bere un po’ d’acqua può essere sufficiente, ma ricorda sempre di testare i livelli di zucchero nel sangue ed eventualmente agire prontamente, assumendo una fonte di zuccheri.

fare sport con il diabete

Sport e diabete: suggerimenti per bambini e genitori

A prescindere da quanto bambini e genitori si attengano al consiglio dei medici, c’è sempre la possibilità che la pratica sportiva comporti un abbassamento dei livelli di glucosio nel sangue nei bambini.

Come genitore, dovresti sempre assicurarti di consultare un medico prima di consentire a tuo figlio di praticare uno sport, per avere consigli chiari su come andrebbe svolta l’attività fisica.

Quando inizia a praticare uno sport, un bambino diabetico deve prepararsi, sotto attenta osservazione del medico e dei genitori, a rilevare continuamente la glicemia e, in base ai dati registrati durante l’attività sportiva, dosare la propria terapia farmacologica. Inoltre, è probabile che il bambino debba adeguare il suo regime alimentare, con l’aggiunta di alcuni spuntini e snack, utili a mantenere i corretti livelli glicemici.

Snack e acqua dovrebbero sempre essere presenti nella tua borsa quando tuo figlio pratica attività sportiva. Non dimenticare di comunicare ad insegnanti ed allenatori che il bambino ha il diabete: sono loro, infatti, che potrebbero trovarsi ad assisterlo in caso di malore e dovrebbero, quindi, avere tutte le informazioni per agire prontamente. Spiega con attenzione che la glicemia non deve mai scendere troppo, spiega come utilizzare la macchinetta per monitorare i livelli di glucosio nel sangue e suggerisci cosa fare in caso di ipoglicemia.

Tutti i bambini diabetici che partecipano ad attività sportive dovrebbero portare un qualche tipo di identificazione medica che informi sulla loro condizione e fornisca i dettagli di contatto in caso di emergenza.

Infine, incoraggia il tuo bambino a praticare attività fisica: praticare uno sport, oltre ad avere un’azione benefica per la mente ed il corpo, permette al bambino di mantenersi in forma e in salute, supportando un miglior controllo dei livelli di zucchero nel sangue.
Insomma, a lungo termine ne beneficerà non soltanto il suo diabete, ma anche la sua salute generale.

fare sport con il diabete

Sport e diabete: attenzione all’ipoglicemia!

Quando le persone con diabete praticano sport, siano essi bambini o adulti, è abbastanza probabile che l’equilibrio dei livelli di zucchero subisca delle variazioni.

Se si segue una terapia ipoglicemizzante è necessario testare più frequentemente i livelli di glucosio nel sangue durante e dopo l’esercizio per vedere come risponde l’organismo.

In queste fasi, l’ipoglicemia può verificarsi con una maggiore frequenza, in quanto il corpo sfrutta una quantità elevata degli zuccheri dell’organismo per svolgere l’attività sportiva.
Chi segue una terapia insulinica, in particolare, dovrebbe essere consapevole del rischio di ipoglicemia che lo sport può presentare e di come questo si manifesta, ricordando che lo sport può rendere il corpo più sensibile all’insulina fino a 48 ore dopo l’allenamento, quindi anche quando si va a dormire dopo l’attività fisica.

Per fare sport con il diabete, dunque, è importante avere una fonte di carboidrati ad azione rapida sempre con sé, anche quando si torna a casa, per essere sempre pronti a intervenire e riportare la glicemia ai livelli corretti.

2018-05-02T12:25:58+00:00 Redazione angolodeldiabetico.it
Hai trovato questa pagina interessante? Condividila ad un tuo amico a cui può tornare utile:

I prodotti correlati a questa tematica

Abbiamo ideato i prodotti Angolo del Diabetico ascoltando i vostri bisogni con l'intento di migliorare la quotidianità della tua vita e contrastare l'insorgenza delle complicanze del diabete. Se questo articolo è stato di tuo interesse, scopri i prodotti correlati con un semplice click.

  • Unistrip1™

    Strisce reattive per la misurazione della glicemia

  • Glucosprint Plus

    Glucosprint Plus®

    Integratore alimentare per il trattamento dell’ipoglicemia

  • Insulcheck

    Insulcheck®

    Dai una memoria alla tua penna