Sport in sicurezza e diabete durante la pandemia

Lo sport è la base per ottenere i benefici necessari al nostro corpo per preservare la nostra salute, sia fisica che mentale, a maggior ragione anche per le persone con diabete. Lo svolgimento dell’attività sportiva sia all’aperto che in palestra, che in piscina o negli altri spazi in comune, è stato messo a dura prova dalla pandemia di Covid-19, la quale ha visto le persone rinchiuse in casa senza poter più frequentare i posti dove precedentemente si allenavano. Sia da un punto di vista fisico, che psicologico, questo ha creato non pochi disagi alle persone che hanno dovuto ricorrere ai ripari trovando modi alternativi di allenarsi o in casa o nel proprio giardino. In questo articolo, parleremo di come praticare lo sport in totale sicurezza, adesso che le normative sono diventate un po’ meno stringenti, vista la diminuzione dei contagi.

Sport alleato nella prevenzione e nel trattamento di patologie cardiovascolari e diabete

Sport come prevenzione

L’Organizzazione Mondiale della Sanità, in merito all’attività fisica ed alle abitudini sedentarie, ha aggiornato le proprie linee guida. In particolare, essa consiglia l’esercizio aerobico e di lavorare sulla forza muscolare. Nelle persone con fattori di rischio (diabete, obesità, patologie polmonari, patologie cardiache, ipertensione, immunosoppressione, neoplasia, gravidanza, ecc., la prevenzione deve prevalere su altri fattori.

Non importa se quello che ci piace di più è andare a correre, andare a lezioni dirette nella nostra palestra o fare yogaLa cosa fondamentale è che ci si muova, che lo si faccia regolarmente, ma sempre sotto la supervisione di esperti ed in totale sicurezza, visto la pandemia da covid-19.

Come anticipato, il governo e molte regioni hanno adottato misure stringenti durante la pandemia, inclusa la chiusura di impianti sportivi e palestre. Questo ha limitato molte persone nello svolgere il loro esercizio preferito, a rischio di aumentare i livelli di vita sedentaria, e riducendo le immunodifese. Se è pur vero che la pratica sportiva è fondamentale per mantenersi in salute, tuttavia, non si è potuto non tener conto delle misure necessarie per prevenire l’estendersi del contagio.

Ad oggi, però, la situazione sta pian piano migliorando e torna ad esserci più apertura nello svolgimento delle attività sportive che possono essere praticate nuovamente nei luoghi comuni ed all’aperto.

Quali misure di sicurezza adottare

gel mani e mascherina

Le misure di sicurezza sono caratterizzate da: igiene delle mani, mascherine, distanza sociale e ventilazione. Un rapporto del Consiglio superiore per la ricerca scientifica raccomanderebbe di rinnovare l’aria nelle palestre con una portata compresa tra 8 e 10 litri al secondo per persona, che equivale a 4-6 rinnovi completi per ogni ora.

Questo cambio d’aria è fattibile in molti centri sportivi e inferiore a quello richiesto nelle scuole, che dovrebbe essere di 13,8 litri al secondo a persona. L’utilizzo delle mascherine nelle palestre è praticabile, purché non siano presenti pregresse patologie respiratorie.

A fronte del Covid-19, attualmente, le uniche misure efficaci per evitare il contagio sono quelle di protezione, consistenti nell’utilizzo di dispositivi di protezione individuale (mascherine, guanti, ecc.) e l’allontanamento delle persone intorno noi.

Cosa fare prima di fare sport all’aria aperta

sporta all'aria aperta

  • Si consiglia di indossare un cambio pulito di abbigliamento sportivo per ogni sessione di allenamento all’aperto.
  • Preparare, se si intende utilizzarlo, l’attrezzatura sportiva disinfettandola.
  • Prima di uscire si consiglia di lavarsi le mani con sapone o una soluzione idroalcolica.
  • Se si intende utilizzare attrezzature sportive, si dovrebbe predisporre un’area dove poter disinfettare l’attrezzatura al rientro.
  • Le autorità potrebbero chiede, durante la pratica sportiva, di dimostrare l’età, se si hanno patologie e l’indirizzo. Si consiglia di portare con sé la documentazione.

Cosa fare durante l’esercizio

  • L’allontanamento dagli altri sembra essere la misura più efficace per prevenire la diffusione e la trasmissione del covid-19. Il virus può essere presente nel sudore o nel vapore acqueo che un atleta espira, per questo dobbiamo evitare che il vento possa portare queste particelle verso di noi e aumentare le distanze. Situazione statica: allontanarsi dagli altri atleti tra 1,5 e 2 metri. Cammino: aumentare la distanza tra 4-5 metri. Corsa: mantenersi ad almeno 10 metri dagli altri atleti. Ciclismo: si consiglia un minimo di 20 metri.
  • I virus di solito entrano nel nostro corpo attraverso le nostre mucose (occhi, naso, narici, ecc.). Per questo motivo dobbiamo evitare di toccare le nostre mucose.
  • Quando tocchiamo oggetti contaminati possiamo essere infettati se in seguito tocchiamo una qualsiasi delle nostre mucose, per questo motivo è anche molto importante non toccare oggetti mentre si fa attività fisica all’aperto.
  • Per il tempo di esercizio fisico consentito, non è necessario assumere integratori o pasti durante lo stesso. Tuttavia, se ne abbiamo bisogno, è consigliabile non condividere i pasti con altri atleti al rientro a casa.
  • Per evitare il contagio si consiglia inoltre di non condividere le bevande.
  • Se utilizzeremo attrezzature sportive durante la nostra attività all’aperto, dobbiamo evitare di condividerle.
  • Per evitare rischi, dobbiamo aiutare a evitare la folla, evitare spazi affollati e non incontrare altri atleti.

Al ritorno a casa dopo l’esercizio

  • Lavarsi subito e bene le mani.
  • Se abbiamo utilizzato attrezzature sportive, dobbiamo disinfettarle nell’area che abbiamo precedentemente predisposto.
  • Mettere tutti i vestiti a lavare.

Per concludere, il nostro consiglio è quello di muoversi e fare attività fisica se possibile anche all’aperto vista la bella stagione, attenzione però al caldo. Inoltre, nonostante, stiamo pian piano andando verso una riapertura per quanto riguarda la pandemia da Covid-19, quando si fa sport, consigliamo comunque di prestare attenzione alle misure di sicurezza ed a piccoli accorgimenti che possono fare la differenza.

2021-06-22T17:44:03+02:00 Redazione angolodeldiabetico.it
Hai trovato questo argomento interessante? Condividila ad un tuo amico a cui può tornare utile: