Come trasportare e conservare l’insulina in viaggio

Come trasportare e conservare l’insulina in viaggio

Si parte! Finalmente potrai goderti le tanto meritate vacanze!

Come trasportare l’insulina in viaggio

Hai controllato di aver messo tutto in valigia? Vestiti e accessori per il giorno e per la sera, più o meno eleganti, costumi, attrezzature sportive, creme solari e farmaci salvavita?

Proprio in questo post, trattiamo della conservazione dell’insulina necessaria come terapia, per persone con diabete, durante un viaggio.

Qualunque sia la modalità di trasporto e il tipo di viaggio – aereo, treno, macchina -, ti consigliamo di trasportare l’insulina e il materiale utilizzato per l’iniezione nel bagaglio a mano, soprattutto nel caso di viaggi in aereo.
Smarrire o farsi rubare le valigie già di per sé è un danno ma lo sarebbe ulteriormente se rimanessi senza scorta di insulina. 

Cosa mettere nel bagaglio a mano

Nel bagaglio a mano non deve mai mancare:

  • Documenti che certificano la malattia, piani terapeutici, eventuali ricette, le ultime indicazioni del medico curante/diabetologo;
  • Scorta di insulina per 2/3 giorni in più rispetto alla durata prevista per il soggiorno;
  • Apparecchi di monitoraggio e di trattamento (lettore di glicemia, penna da insulina, microinfusore, lancette);
  • Eventuali altri farmaci;
  • Glucosio a rapido assorbimento, per affrontare un calo ipoglicemico (un frutto, dei crackers, della frutta secca);
  • Acqua per idratarsi con costanza.

Per chi viaggia in aereo

Chi viaggia in aereo deve:

  • Informarsi presso la compagnia aerea di riferimento sulle politiche di sicurezza prima di partire;
  • Non lasciare l’insulina nel bagaglio da stiva, perché potrebbe deteriorarsi.

Conservazione insulina

Se la temperatura esterna, è superiore ai 30 gradi, l’insulina dovrebbe essere trasportata in un sacco isotermico – chiedi al tuo farmacista di fiducia di procurartene uno adatto -, avendo cura di non posizionarla vicino ai panetti di ghiaccio perché non deve gelare.

Errori da non commettere

Attenzione, però a non:

  • Lasciare l’insulina sotto un vetro in pieno sole (ad esempio in macchina) o vicino a fonti dirette di calore (termosifoni, stufe, o anche nella borsa in spiaggia)
  • Poiché l’insulina fredda agisce meno in fretta, non conservarla in frigorifero.

Non ci resta che augurarti buon viaggio!

2016-07-06T10:37:25+00:00 Redazione angolodeldiabetico.it
Hai trovato questo argomento interessante? Condividila ad un tuo amico a cui può tornare utile: