Il web per chi ha il diabete: informarsi e dialogare

Il web per chi ha il diabete

La salute è un aspetto della vita delle persone in cui l’informazione gioca un ruolo fondamentale, soprattutto quando si è in presenza di una malattia cronica come il diabete che richiede un’approfondita conoscenza di tutti i suoi aspetti e un’attenzione quotidiana costante.

Informarsi sul diabete, ascoltando le spiegazioni e i consigli degli esperti, aiuta a conoscere meglio se stessi e la patologia, quindi a saperla affrontare con consapevolezza e serenità. Inoltre, anche parlare della propria condizione con altre persone che hanno un vissuto simile al proprio può aiutare enormemente a trovare conforto, condividendo pensieri ed esperienze e scambiando consigli.

In questo senso, l’utilizzo di internet può essere molto utile per soddisfare le proprie necessità di informazione e condivisione. Oltre al dialogo costante con il proprio medico, che deve sempre esserci e rappresenta il primo punto di riferimento imprescindibile, il la persona con diabete può attingere ai canali online per cercare informazioni sulla malattia e confrontarsi con altre persone che hanno la stessa patologia.

Informarsi sulla malattia

L’indagine Diabetes Web Report 2015 ha mostrato che 1 diabetico su 5 consulta il web per informarsi sulla propria patologia.

Quando si va alla ricerca di informazioni online, però, bisogna stare attenti a saper riconoscere quelle attendibili: è molto importante fare affidamento soltanto sui contenuti scientifici corretti, magari sottoponendoli al parere del medico per capire se si tratta di fonti autorevoli che possono aiutare nella gestione quotidiana del diabete.

Chi naviga su internet, infatti, non sempre possiede gli strumenti critici per riuscire a distinguere le fonti affidabili da quelle che non lo sono. Questo vale ancor più quando l’utente è una persona emotivamente coinvolta perché affetta da una patologia che non conosce ancora bene e con cui deve imparare a convivere.

Il web deve quindi essere utilizzato dalla persona con diabete non come un canale che sostituisce il parere medico o in cui trovare precetti da seguire, bensì come uno spazio in cui potersi confrontare con chi convive ogni giorno con la stessa patologia e per trovare informazioni orientative per conoscere aspetti ignorati fino a quel momento.

Il dialogo con altri diabetici

La rete può essere utile per stimolare l’interazione e il dialogo tra persone con il diabete, valorizzando l’idea di comunità: un gruppo di individui che possono raccontarsi emozioni ed esperienze, confrontarsi e condividere idee e suggerimenti sulla gestione della patologia.

Il confronto può riguardare ogni aspetto della gestione quotidiana del diabete: la terapia con insulina o farmaci, il controllo della glicemia, l’alimentazione, l’attività fisica e il modo in cui affrontare al meglio tutte le situazioni della vita in cui il diabetico potrebbe trovarsi in difficoltà.

Anche per i familiari e gli amici di una persona con diabete (in particolar modo per i genitori di bambini con diabete) la community può essere un ausilio per prendersi cura al meglio dei propri cari, scambiando pensieri e opinioni con gli altri, e ricevendo suggerimenti validi per affrontare il percorso di gestione della patologia.

Il dialogo con gli esperti

I valori della comunità in rete possono essere anche alla base del rapporto tra pazienti e specialisti: un luogo in cui le persone con diabete possono ricevere assistenza dagli esperti ottenendo risposte ai dubbi e alle domande più frequenti.

Anche in questo caso è bene assicurarsi di instaurare un dialogo con esperti che siano referenti autorevoli, appartenenti al mondo della medicina e capaci di fornire indicazioni utili e corrette sulla base delle loro competenze specialistiche sul diabete. Può essere efficace un confronto diretto con le diverse figure mediche coinvolte, come il diabetologo, il nutrizionista, lo psicologo, l’infermiere e il farmacista, affinché si possano apprendere informazioni precise su ogni aspetto dalla malattia.

È importante dare il giusto valore alla malattia e alle sue complicanze. I canali online possono essere uno strumento utile, in aggiunta a quelli istituzionali, per aiutare le persone con diabete ad essere più informate sui vari aspetti della patologia e più consapevoli di come convivere con il diabete raggiungendo una qualità di vita migliore. Il web può quindi favorire l’incontro con gli esperti e con altre persone con diabete: non bisogna trascurare però il fatto che un dialogo di persona permette di ricevere un supporto mirato alla propria situazione specifica.

2016-12-28T10:00:10+00:00 Redazione angolodeldiabetico.it
Hai trovato questo argomento interessante? Condividila ad un tuo amico a cui può tornare utile: